Visualizzazioni totali

giovedì 7 dicembre 2017

LA DONNA CHE CANCELLAVA I RICORDI - Brian Freeman #ILIBRICHELEGGO










Si chiama Frankie Stein. Lavora a San Francisco. Se credi ai miracoli, chiamala, e i brutti ricordi spariranno. Per alcuni è capace di pura magia. Per altri, si diverte un po' troppo a giocare a essere Dio. In ogni caso, che se ne pensi bene o male, la dottoressa Frankie Stein fa parlare di sé a San Francisco: ha sviluppato un controverso metodo di ipnosi in grado di cancellare il ricordo di eventi traumatici, ricostruendoli in modo da "diminuire" il coinvolgimento del soggetto. Non tutti ci credono; tra i più scettici il detective della Omicidi Frost Easton - che spesso si ritrova a dover collaborare con Frankie in tribunale. Frost è un uomo con un passato ingombrante, che ha imparato a sue spese che non esistono i miracoli. E nemmeno le coincidenze. E infatti, quando una serie di donne ritrovate morte in zone diverse della città vengono identificate tutte come ex pazienti della dottoressa Stein, Frost sa che dovrà partire da lei per capire chi si nasconde dietro gli omicidi. Se vogliono fermare il serial killer che sta terrorizzando la città del Golden Gate, Frankie e Frost dovranno così navigare, insieme, le acque burrascose di un'indagine sempre più intricata, imparando ad apprezzarsi a vicenda. Mentre il killer continua a colpire: chi sarà la prossima vittima?






Questo libro mi è piaciuto tantissimo...è un thriller incalzante ed affascinante...chissa' se esiste davvero o se esistera' mai un modo per cancellare i ricordi brutti...

Chi di noi non ha mai desiderato di non tornare con la mente a quei momenti dolorosi vissuti nel passato che appena si riaffacciano hanno il potere di farci stare male?

Io l'ho mai desiderato? oppure da testarda coraggiosa ostinata ho sempre preferito affrontare le mie paure e la sofferenza?

Questa dottoressa aveva anche la capacita' di rimuovere le fobie...

Io ho la fobia di aghi tagli sangue medici ed ospedale........non posso chiamarla paura, non basta, si tratta di terrore allo stato puro.

Nella mia vita ho trascorso solo 2 notti ricoverata...la prima volta ero piccolissima, operazione alle tonsille, la seconda ero adulta, e reduce da un incidente e pur di non stare dentro al reparto, non so come mi misi su una carrozzina e, nonostante la pioggia e il freddo di febbraio, passai la notte fuori alla vetrata del pronto soccorso. Da sola, tutta la notte...a rischio congelamento.

Lo so che è folle ma io ho paura.

E voi...quali sono le vostre fobie?

11 commenti:

  1. Sembra super interessante :)

    Federica
    www.federicadinardo.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. amo molto Brian Freeman...è un ottimo scrittore ed in genere io non sono tenera nei giudizi letterari :)

      Elimina
  2. This seems to be a great read! Thanks for sharing.
    Love this post!
    Beauty and Fashion Freaks

    RispondiElimina
  3. That looks like a great read!

    http://www.missymayification.co.uk

    RispondiElimina
  4. Ciao. Ho ricambiato l'iscrizione al blog. Grazie per esserti iscritta al mio blog La libreria di Luce. Tanti auguri di buone feste <3

    RispondiElimina